Chiusa ai lati dal Palazzetto dei Podestà, con la sua facciata ancora adorna degli stemmi degli antichi podestà locali, le vetrate soprastanti fanno parte della Sala De Vegni dedicata a Leonardo Massimiliano De Vegni  a cui Chianciano, ha dato i natali  il 12 ott. 1731,  architetto famoso per  "plastica dei tartari", un metodo particolare per ottenere forme a fini tecnici o artistici servendosi dei depositi calcarei delle sorgenti situate nel suo podere in Bagni di San Filippo, vicino a Castiglione d'Orcia. Con questa tecnica, nel 1771, realizzò dei bassorilievi  e ne produsse uno per la Porta a Sole, l'unico esemplare che ci è pervenuto, in cui è raffigurato il busto di profilo del Cristo.